Miami ed il fascino di Key West in breve

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Arriviamo a Miami lasciandoci alle spalle i temporali estivi Newyorkesi, partenza in perfetto orario dal modesto areoporto di Newwark in Newjersey. Volo tranquillo durata circa 2 ore e atterraggio in perfetto orario all’aeroporto internazionale di Miami, si scende finalmente, direzione south beach!!

Il viaggio in autobus è abbastanza scomodo ma in compenso il panorama ci ripaga, attraversiamo diversi ponti che fanno da spola tra le lussosissime ville con parcheggio yatch privato enormi navi da crociera entrano ed escono dal porto scaricando centinaia di turisti.

L’albergo prenotato dall’italia è il Penguin centralissimo fronte spiaggia sulla famosissima Ocen Drive, la camera abbastanza grande ed accogliente. Ci fiondiamo subito in spiaggia a fare una passeggiata ed ammirare le famosissime cabine usate dai baywatch, tutte diverse tra loro, veramente belle.

Miami di sera offre varie alternative, ce ne è per tutti i gusti, la famosa espaniola way dove tantissimi ristoranti sud americani accolgono tantissimi turisti con piatti tipici a base di fagioli e carne, Ocen Drive che con centinaia di ristoranti e locali propongono ogni tipo di cucina ance se vale la pena sottolineare che i  prezzi su Ocean Drive sono molto più alti rispetto a tutti gli altri ristoranti della zona.

Le giornate scorrono lentamente tra spiaggia ed escursioni varie, vale la pena visitare le famose everglades, una zona paludosa attraversata da un lago che inonda tutta la zona e scorre lentamente, ospita una ricchissima fauna tra cui serpenti e pericolosi coccodrilli… non mettete mai le mani in acqua…

Dopo 5 giorni decidiamo di andare a visitare le famose isole key west, il viaggio scorre abbastanza lentamente anche perché abbiamo deciso di andarci in con un tour che ci accompagna in BUS, durata del viaggio circa 3 ore.

Essendo una serie di isolette il cibo principale sono granchi e aragoste che tantissimi ristoranti servono in tutte le salse.

Ecco alcuni scatti: