Francia alternativa: alla scoperta di Amiens

La Francia può essere una località che affascina e moltissimi turisti ogni anno, vogliono conoscere tutte le alternative uniche che vengono offerte dalla splendida Amiens. Stiamo parlando di una località francese davvero caratteristica, dove si trova la cattedrale più grande di Notre Dame.

Peccato che la cittadina non sia conosciuta dalla maggior parte dei turisti, visitare la Cattedrale di Amiens è una cosa da fare almeno una volta nella vita. Possiamo definirla un vero capolavoro di ingegneria che vi lascerà senza parole per le sue caratteristiche uniche e fantasiose.

La facciata di questo monumento è stata realizzata in pietra lavorata, dove sono state integrate anche delle sculture piuttosto “cattive” che decorano il suo ingresso. Una volta entrati, lasciatevi avvolgere dalla sua incantevole bellezza, con pitture antichissime che ne risaltano l’importanza.

Una volta terminato il giro della cattedrale, non perdetevi le specialità locali come i macaron d’Amiens, che delizieranno il palato delle persone più golose. Il posto perfetto per assaggiarne uno è sicuramente da Jean Trogneux, la popolare pasticceria artigianale che viene mandata avanti dalla stessa famiglia da ben cinque generazioni.

Questo tipico dolce conosciuto in tutto il mondo, viene creato secondo la ricetta originale che prevede l’integrazione di miele, mandorle, zucchero e bianchi d’uovo. Le popolari tortine colorate sono buonissime se accompagnate da una tazza di chocolat chaud.

La cittadina di Amiens si trova a 130 km da Parigi, posizionata in un punto strategico visto che si trova a metà strada tra Parigi e il Belgio. Le bellezze artistiche vengono segnalate da un itinerario con cartelli, dove potrete ammirare i vicoli e i canali del centro storico, il Beffroi, il Crique Municipal, La Maison de Jules Verne, la Tour Perret e i quartieri Saint Leu e Maurice.

Nei dintorni la località più caratteristica da non perdere è Beauvais, dove si trova la Cattedrale di St. Pierre con il popolare Orologio Astronomico.

città

La città alta di Bergamo

bergamo-altaBergamo è senza dubbio una città davvero caratteristica che offre la possibilità di accedere a diverse alternative e bellezze architettoniche. Ovviamente la zona alta è quella dove si trovano la maggior parte delle attrattive sia a livello storico che artistico.

Il turista ha la possibilità di passeggiare comodamente per il borgo medioevale, dove si possono ammirare i bastioni eretti nel XVI Secolo durante gli anni di dominazione veneziana. L’itinerario tipo dovrebbe partire da Piazza Vecchia, dove si affaccino gli edifici più interessanti.

Tra questi non possiamo fare a meno di segnalare Il Palazzo della Ragione, Palazzo Nuovo con la sua fantastica Biblioteca Angelo Mai e la popolare Torre Civica conosciuta come il Campanone. Questo monumento è caratteristico visto che ogni sera alle 22.00 scocca 100 colpi, andando poco più sud ecco il Duomo, la Cappella Colleoni, il Battistero di Giovanni da Campione e la Basilica di Santa Maria Maggiore.

Proprio in quest’ultimo luogo di culto riposano le spoglie del popolare musicista Gaetano Donizetti. Al centro della Piazza, non si può fare a meno di ammirare in tutta la sua bellezza, la fontana dei Contarini, proseguendo per l’itinerario soffermatevi presso l’angolo caratteristico di Piazza Cittadella, dove è presente il museo  civico archeologico e il Museo di Scienze Naturali.

 

Nella città alta trova sede anche la Facoltà di Lingue e Letterature straniere e un incantevole Orto Botanico. Una città da ammirare da cima a fondo, con i suoi stemmi antichissimi i punti a favore di chi ama la storia e le antiche fortificazioni medioevali. Bergamo Bassa propone una datazione molto diversa dei vari quartieri, sicuramente la strada principale è quella relativa al viale Papa Giovanni XXIII che porta fino alla stazione ferroviaria.

Non basta solo un giorno per poter ammirare tutte queste bellezze, quindi preparatevi a trascorrere almeno un fine settimana a Bergamo.

I am Amsterdam City Card

I quartieri e la vita notturna di Amsterdam richiamano ogni anno migliaia di visitatori da tutta Europa, la capitale dei Paesi Bassi, nota ai turisti anche come la Venezia del Nord è considerata la destinazione più apprezzata, ideale per i giovani e per i viaggi in coppia.

Per un visita completa di tutto quello che la città ha da offrire, tutte le agenzie di promozione turistica locale consigliano la prenotazione della I am Amsterdam City Card, un pass completo che offre la possibilità di spostarsi in tutta la città gratuitamente fino ad un massimo 72 ore ed entrare senza costo di biglietto in musei e locali. Ecco nel dettaglio l’offerta e i costi.

Con 57 Euro ci si può spostare illimitatamente per 48 ore utilizzando tram, autobus e metropolitana. 2 giorni no stop per vivere notte e giorno il centro cittadino tra i più estesi d’Europa. La I Am Amsterdam City Card include inoltre 40 ingressi a musei, luoghi turistici, concerti e un tour in barca sul canale, un pacchetto articolato di attrazioni che vi terranno impegnati per tutto il vostro soggiorno. con soli 10 euro in più, al costo di 67 euro, il pass ha la durata di 72 ore, una promozione ideale per chi vuole vivere Amsterdam dal Venerdì alla Domenica.

Per abbinare alla Card un volo in offerta, Easy Jet mantiene bloccata la tariffa di 193 euro per un volo andata e ritorno da Roma ad Amsterdam con partenza il 1 Agosto, non a caso abbiamo scelto un Venerdi. Orario di partenza le 6.15, l’ideale per godersi Amsterdam 24 ore su 24 no stop.

Thailandia, rimosso il coprifuoco: Pukhet nuovamente libera

La giunta militare thailandese ha comunicato ufficialmente di aver rimosso il coprifuoco in alcune delle zone turistiche più frequentate del Paese, tra cui l’isola di Phuket. Introdotto lo scorso 22 maggio in seguito al colpo di stato che ha portato al governo la giunta militare, la decisione di rimuovere i vincoli alla circolazione delle persone è stata giustificata dalla giunta con la necessità di “creare un clima favorevole al turismo”.

Phuket: paradiso terrestre amato dagli italiani

Considerato il recentissimo intervento di eliminazione del coprifuoco, per gli italiani che amano la Thailandia è di nuovo possibile visitare senza alcun limite Phuket, una città situata nell’omonima isola, e vera e propria capitale del turismo nazionale.

Sul perchè Phuket sia oggi un vero paradiso terrestre a disposizione a buon mercato, vi sono pochi dubbi. Phuket è infatti un’isola meravigliosa, che coniuga la vocazione turistica e l’apertura internazionale con la tradizione thailandese. Situata sul mar delle Andamane, possiede caratteristiche spiagge bianche e barriere coralline, mentre nell’entro terra è possibile godere della bellezza di villaggi dove le usanze e le consuetudini sembrano essersi fermate.

Usi e costumi di Phuket

Anche se a Phuket il turismo è di casa, è sempre bene – nel dubbio – adottare usi e costumi dei thailandesi, al fine di non turbare la sensibilità di nessuno. Cercate quindi di avere uno stile di comportamento piuttosto corretto e sobrio, evitando scenate di collera o – di contro – le manifestazioni di affetto più esplicite (come camminare abbracciati).

Per quanto concerne l’abbigliamento, sappiate che il nudismo è ufficialmente disapprovato (e in alcuni casi potrebbe portarvi ad avere dei guai con la giustizia locale). Evitate quindi di andare in giro in abiti eccessivamente succinti o dare sfoggio di comportamenti piuttosto provocati per la quiete pubblica.

Infine, ricordate che in Thailandia vi è grande rispetto degli anziani e delle persone importanti. Cercate quindi di rispettare tutti, sempre e comunque ma, soprattutto, le persone che sono anagraficamente più grandi di voi.

Per il resto, sappiate che i thailandesi amano i volti sorridenti e sereni: siate cordiali con tutti e godrete di una vacanza straordinaria!

Il Museo del Camposanto Monumentale a Pisa

camposanto-monumentale-pisaLe persone che hanno avuto la possibilità di prendersi qualche giorno di relax, sicuramente non potranno fare a meno di visitare il popolare Museo del Camposanto in Piazza Duomo a Pisa. Per chi non lo sapesse, stiamo parlando del Camposanto Monumentale, un antichissimo cimitero storico che fu realizzato nel 1277 da Giovanni di Simone.

L’idea originaria era quella di posizionare al suo interno, tutti i sarcofagi e le sepolture che un tempo era contenute nella Cattedrale. Nel corso dei secoli, il Camposanto fu arricchito da mille affreschi e decorazioni scultoree, diventando ufficialmente un monumento sepolcrale.

La prima fase di restauro avvenne dopo la seconda Guerra Mondiale, fu proprio in quel periodo che si eliminarono le opere dai muri, scoprendo le meravigliose sinopie. Al suo interno sono conservati antichissimi affreschi staccati e risalenti al XIV e XV secolo, 84 sarcofagi e stature romane per non parlare di elementi risalenti all’epoca medievale e rinascimentale.

Il ciclo di realizzazione del complesso, fu terminato dopo decenni da Andrea Bonaiuti, Antonio Veneziano e Spinello Aretino che lavorarono per creare “ Storie dei Santi Efiso e Potito e dell’Antico Testamento”. Un tempo il Camposanto pisano era utilizzato per le sepolture delle personalità cittadine: docenti di Università, governati e le famiglie più popolari dell’epoca.

Le spoglie venivano adagiate riutilizzando le tombe dell’epoca romana per ottenere il massimo pregio. A partire dal XVI secolo, iniziò ufficialmente il processo di Musealizzazione con apposizione di iscrizioni romane sulle pareti.

 

Per raggiungere il Museo del Campo Santo, basta andare verso il centro storico di Pisa e seguire le indicazioni per Piazza Duomo, dove non mancheranno le possibilità di continuare al meglio il vostro tour per la città. Gli orari di apertura variano: Stagione invernale apertura dalle 9-alle 16:45, d’estate dalle 8 alle 19:45.

Siete pronti a visitare questa bellezza di Pisa?

Prenotazioni online: oltre 7 milioni di italiani viaggiano “grazie” al web

Prenotazioni onlineIl web è sempre più protagonista della pianificazione dei viaggi degli italiani. Per avere conferma di ciò basti osservare le ultime statistiche fornite da una ricerca di Netcomm, sviluppata per conto di Amadeus, società di distribuzione nel settore dei viaggi. Ebbene, secondo l’osservazione, l’e-commerce turistico sarebbe oggi in grado di assorbire circa il 25% del giro d’affari sulla rete: dall’acquisto dei biglietti alle prenotazioni di hotel, agriturismi e B&B, pacchetti vacanze, sembra proprio che il turismo non possa più fare a meno del commercio elettronico, e sembra altresì che il comparto turistico sia uno dei leader trascinatori nella tendenza dei servizi virtuali.

Stando all’analisi, infatti, il 45,2% degli acquirenti online italiani – circa 7,2 milioni di individui in tutte le Regioni della Penisola – ha comperato almeno una volta su Internet un prodotto di viaggio, confermando quindi i buoni presupposti già evidenziati nel corso degli ultimi anni. Per quanto attiene un’analisi più approfondita, è emerso che la categoria che acquista maggiormente servizi di viaggio online siano coloro che comperano biglietti (aerei, treni, navi) di tratte di lunga percorrenza per motivi personali o di business (circa il 44% del campione considerato).

A seguire troviamo invece coloro che effettuano prenotazioni di alberghi (circa 3 milioni di acquirenti) e coloro che prenotano pacchetti vacanze modulari (2,8 milioni di unità). Inoltre, l’osservazione Netcomm ribadisce come una quota compresa tra l’8% e il 15% degli acquirenti di soggiorni e vacanze solamente dopo che ha effettuato una preliminare visita in un’agenzia tradizionale, nella quale avrà potuto conseguire utili informazioni consulenziali, e una base funzionale all’effettuazione di un confronto con il mondo online.

È stato altresì reso noto che il 25% degli acquisti di soggiorni e vacanze in un’agenzia tradizionale avviene dopo che gli stessi acquirenti hanno comunque elaborato alcune considerazioni online, generalmente sui siti internet dedicati alle mete della propria vacanza desiderata. Una maggiore e crescente sinergia tra l’online e l’offline che potrebbe perdurare anche nel corso dei prossimi trimestri, rendendo in tal modo il turismo “virtuale” sempre più importante per l’industria italiana.

Le due anime di Tenerife: Nord contro Sud

diario_di_viaggio_tenerifePer il terzo anno consecutivo decidiamo di trascorrere le nostre vacanze estive alle Canarie: questo arcipelago, politicamente appartenente alla Spagna ma geograficamente all’Africa, ha la caratteristica unica al mondo di avere temperature praticamente primaverili tutto l’anno, grazie agli alisei che spirano costantemente, accarezzando le coste delle 7 isole che compongono l’arcipelago.

Dopo aver trascorso vacanze splendide a Lanzarote, Fuerteventura e Gran Canaria, ci organizziamo per Tenerife, la più grande (e forse la più conosciuta) delle sette Isole Canarie. Primo ostacolo: i prezzi di Ryanair sono aumentati a dismisura, all’andata la via più economica comprende uno scalo di 24 ore a Barcellona, poco male, ne approfittiamo per rivederla.

Partiamo dunque dall’aeroporto di Barcellona ed atterriamo un paio d’ore dopo a Tenerife. Ci sono due aeroporti internazionali sull’isola, noi atterriamo a quello del Nord, e ripartiremo alla volta dell’italia dall’aeroporto del Sud. L’isola è divisa in due dal monte Teide, la vetta più alta della Spagna, che spacca i venti e ferma le nuvole: la parte nord quindi è verdissima, più fresca e piovosa, disseminata da una splendida vegetazione tropicale. La parte sud invece è desertica, non c’è mai una nuvola, le temperature restano piacevoli ma sono un po’ più alte rispetto al nord. Inutile dire che questa caratteristica ha fatto sì che la zona sud divenisse meta di turismo di massa, i resort e gli aparthotel spuntano come funghi, i padroni da queste parti sono i vacanzieri inglesi e tedeschi, che atterrano direttamente all’aeroporto del Sud.

Abbiamo diviso la vacanza equamente, 5 giorni al nord e 5 al sud, per non perderci niente. Naturalmente gireremo con un’auto a noleggio, il costo da queste parti è molto economico, si può pagare in contanti senza carta di credito e la benzina costa 1 euro al litro grazie al regime fiscale agevolato delle Canarie. Prima tappa dunque è la deliziosa cittadina marittima di Puerto de la Cruz, presso la quale alloggiamo presso l’hotel H11 Tenerife Playa, un bellissimo hotel a 4* che abbiamo adocchiato su Booking.com. Il prezzo è decisamente buono, poco più di 30 euro a persona a notte con trattamento di mezza pensione, l’hotel ha una bellissima piscina e tutti i comfort quali insonorizzazione, aria condizionata, bagno con vasca, tv e frigo bar.

I giorni al Nord passano veloci, ci sono tante cose da vedere: visitiamo il capoluogo Santa Cruz de Tenerife e la bellissima spiaggia di Las Teresitas, ci prendiamo una giornata per ammirare uccelli e creature marine al Loro Parque, visitiamo l’antica capitale dell’isola, La Laguna, e facciamo un giro a Icod de Los Vinos per ammirare il Drago, un albero millenario che è diventato ormai un simbolo dell’isola.

Offerte voli per Parigi estate 2014

offerte_voli_per_parigi_estate_2014

Ogni mese dell’anno è buono per organizzare una gita romantica a Parigi. Una delle capitali europee più visitate, che si può facilmente raggiungere in 2 ore di volo. Per pianificare al meglio la vostra vacanza abbiamo studiato per voi le offerte di volo delle principali compagnie europee, ipotizzando un trasferta compresa tra il 1 Agosto e il 30 Settembre 2014.

L’offerta più vantaggiosa per Agosto è quella di Ryanair, con un volo diretto Roma-Parigi a 91 euro, andata e ritorno in classe turistica. L’offerta migliore in classe Bussiness è invece quella della Iberia, 215 euro per l’andata, con una soluzione andata e ritorno di 472 euro a persona. Naturalmente si può risparmiare sul volo per Parigi organizzando per tempo la trasferta.

Se si sceglie una partenza tra il 10 e il 20 Settembre 2014, infatti, sempre Ryanair ha bloccato il prezzo a soli 60 euro per l’andata e ritorno. Si risparmiano 11 euro rispetto ad EasyJet, che fissa a 71,28 euro il prezzo per il volo Roma Parigi tra il 10 e il 20 Settembre e ben 22 euro rispetto a Vueling la cui migliore offerte per i voli verso Parigi nello stesso periodo e sempre in classe turistica è di 82 euro.

Se volete quindi visitare la Torre Eifell, l’arco di trionfo, il Museo del Louvre e la cattedrale di Notre Dame il consiglio è quello di prenotare in anticipo. Se già sapete di voler trascorrere il Natale nella capitale francese, il prezzo di prenotazione con 3 mesi di anticipo è identico alla fascia di prezzo di Agosto, 82 euro andata e ritorno con Ryanair, 89 euro con EasyJet e 90 euro con Vueling. Bon Voyage!

Offerte voli per New York estate 2014

new-york-offerte-voli-estate-2014

Un viaggio verso New York deve essere pianificato nel migliore dei modi. Per visitare e vivere la grande Mela, infatti, si deve disporre del tempo necessario. Abbiamo ricercato per voi le migliori offerte di volo per pianificare un viaggio di 10 / 15 giorni tra Luglio e Settembre 2014.

Se non volete perdere l’occasione di visitare Times Square, di vivere l’atmosfera del Central Park e di dedicare delle intere giornate alla scoperta di Brooklyn, Manatthan e Groud Zero, tra il 1° e il 20 Luglio 2014 si può approfittare delle offerte di British Airways con un biglietto di andata a partire da 454 Euro in classe turistica e 638 Euro in classe Business. La partenza da Roma Fiumicino con ben 6 orari giornalieri, dalle 7.00 alle 17.20 ed arrivo lo stesso giorno, entro le 22.45, orario di New York. Allo stesso prezzo si può prenotare entro i 20 giorni il ritorno. Leggermente più economica, ma con un cambio di compagnia per il ritorno l’offerta dell’Iberia, 449 euro per un volo Roma New York, in classe turistica.

Tra le offerte di voli per New York in classe Premium Economy, tra il 1° e il 20 Luglio 2014 si può approfittare anche delle offerte di Alitalia. Volo andata e ritorno per New York a 1471 euro, 735 Euro singolo per andata e per ritorno.

Le offerte per Agosto 2014, sicuramente il mese in cui si registrano il maggior numero di richieste per New York, prenotando con un discreto anticipo di almeno 60 giorni sulla data di partenza, si aggirano intorno ai 457 euro. Con British Airways, ad esempio, si può volare andata e ritorno per New York a partire da 915 Euro.

Per chi infine ha la possibilità di pianificare con largo anticipo il proprio volo a New York, scegliendo una data di partenza compresa tra il 1 e il 20 Settembre 2014 si può scendere fino agli 824 Euro di Klm per un volo andata e ritorno da New York.